Responsabilità Amministrativa (231)

Per la gestione del rischio di responsabilità amministrativa (sui processi aziendali) così da preservare il VALORE creato dall’Azienda.

Il modulo Gzoom Responsabilità Amministrativa implementa un modello sviluppato dal partner R-Group che prevede di guidare l’utilizzatore in un percorso di collegamento tra i seguenti aspetti:

  1. Creazione di un database per la mappatura dei processi
  2. Reati tipici (fattispecie di reato), a partire dal database aggiornato dei reati presupposto presente in GZoom
  3. Descrizione del rischio (potenziali modalità di realizzazione del reato – a titolo esemplificativo e non esaustivo)
  4. Processo a rischio / Attività a rischio
  5. Aree / UU.OO. soggette al rischio e Responsabili
  6. Misure di prevenzione del rischio / Controlli / Procedure
  7. Grado di rischio e analisi del rischio accettabile
  8. Gap analysis
  9. Flussi informativi verso l’Organismo di Vigilanza.

Il modulo include un catalogo dei reati tenuto aggiornato in base all’evoluzione della normativa.

 

Per ogni tipologia di reato, se attinente al cliente, vengono indicati quali processi o fasi sono coinvolte e quali strutture sono impattate (integrandosi col modulo processi se attivato). Per ogni tipologia viene valutata la probabilità che si verifichi e l’impatto in caso si presenti così da determinare il rischio potenziale del reato e decidere quindi se applicare controlli e procedure per limitarlo.

Il modulo include due cataloghi con possibili procedure e controlli tratti dalla normativa e dalle migliori pratiche, cataloghi che il cliente può completare ed adattare alle proprie esigenze.
Se il rischio potenziale lo richiede, vengono quindi scelti quali controlli e procedure applicare alla tipologia di reato, valutandone l’efficacia e determinando un conseguente rischio residuo.

 

La valutazione del rischio potrebbe anche essere dettagliata per ogni tipo reato su ogni singolo processo, là dove lo stesso tipo di reato avesse rischi significativamente diversi tra i vari processi od i controlli e procedure da applicare fossero significativamente diversi tra i vari processi.

La valutazione del rischio e la conseguente scelta di controlli e procedure può essere replicata periodicamente per riflettere l’evoluzione del contesto interno ed esterno, così come l’efficacia delle misure adottate o il presentarsi di violazioni.

 

Vai alla sezione Aziende (Partecipate, Terzo Settore, Private) per scoprire specifici casi d’uso.