GZOOM: il modulo Antiriciclaggio approda alla Camera di Commercio di Milano, Monza-Brianza e Lecco

Il nuovo cliente Camera di Commercio di Milano, Monza-Brianza e Lecco si affiderà a GZOOM per informatizzare la gestione dell’antiriciclaggio. Siamo difronte aun progetto innovativo per GZOOM trattandosi, infatti, del primo caso d’uso che prevede la gestione della normativa e degli adempimenti in materia di contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo.


La valutazione del rischio di riciclaggio


La Camera di commercio industria artigianato e agricoltura di Milano Monza Brianza Lodi è un ente pubblico che, nell’ambito del territorio di competenza, svolge funzioni:

  • di pubblicità legale connessa alla tenuta del Registro Imprese, del Repertorio economico amministrativo, di albi e ruoli nei quali vengono certificati gli eventi che caratterizzano la vita di ogni impresa;
  • di sostegno delle imprese e del territorio attraverso attività d’informazione e orientamento alle professioni, di assistenza tecnica e promozione alla digitalizzazione, nonché di valorizzazione del patrimonio culturale e di miglioramento delle condizioni ambientali;
  • di tutela del consumatore attraverso la vigilanza e la risoluzione delle controversie, e il controllo sulla sicurezza e la conformità dei prodotti.

In un’ottica di semplificazione e trasparenza, tutela e legalità, e nel rispetto delle normative vigenti, la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi si è impegnata nell’adottare presidi e procedure adeguati a effettuare la valutazione del rischio di riciclaggio e/o finanziamento del terrorismo connesso alla propria attività. A tale scopo si è affidato al modulo Antiriciclaggio della soluzione GZOOM.


GZOOM antiriciclaggio: proteggere il valore e soddisfare le esigenze normative


Il modulo antiriciclaggio di GZOOM tratta il rischio di controparte, legato a fornitori e clienti, che si può presentare sia nella fase di contrattualizzazione del rapporto che di esecuzione dello stesso.

Il modulo supporterà l’Ente nella definizione del proprio Piano antiriciclaggio con procedure idonee a valutare il livello di esposizione degli uffici al rischio, indicando le misure necessarie a mitigarlo.

Con il Modulo Antiriciclaggio di GZOOM la Camera di Commercio potrà:

  • raccogliere i dati anagrafici della controparte ed essere di guida nelle verifiche di elementi di anomalia calcolando il livello di rischio potenziale;
  • utilizzare indicatori di anomalia e schemi comportamentali che consentono di valutare il rischio per ogni singola operazione e valutare, quindi, la possibile sospensione della stessa.

GZOOM protegge la Pubblica Amministrazione


Quello avviato con la Camera di Commercio di Milano, Monza-Brianza e Lecco sarà un progetto innovativo sotto due aspetti poiché si tratterà:

  1. della prima Camera di Commercio ad utilizzare GZOOM;
  2. del primo caso d’uso che prevede la gestione della normativa antiriciclaggio di GZOOM: questo ha comportato la configurazione del motore di risk management del prodotto già utilizzato per gestire il rischio relativo alle normative di prevenzione della corruzione e GDPR.

Da oggi GZOOM sarà un utile strumento di “protezione del valore creato”, non solo per le pubbliche amministrazioni, ma anche per tutti quegli operatori professionali e finanziari che da anni trattano la normativa antiriciclaggio.


Volete conoscere meglio il prodotto, creato e costantemente implementato dalla squadra di esperti di Maps Group?

Visitate il sito: https://gzoom.mapsgroup.it/

Vuoi provare direttamente le funzionalità di Gzoom? Richiedi una demo!

DEMO

CREDITS IMMAGINI
ID Immagine: 91614275Diritto d'autore: semisatch