GZOOM e la programmazione del lavoro in tempo di smart working

Il 10 giugno scorso si è tenuto un Webinar gratuito, organizzato da Maps e dai partner R-Group e Fleurs International, sulle opportunità offerte dall’utilizzo del Prodotto Gzoom per integrare i modelli di misurazione dell’efficienza e dell’efficacia del lavoro in Smart Working.

 


Una riflessione su strumenti e innovazione


Giovedì 10 giugno 2020 si è tenuto il webinar gratuito: “PROGRAMMAZIONE DEL LAVORO in tempo di Smart Working”, organizzato da Maps e dai partner R-Group e Fleurs International.

Il Webinar ha voluto fornire spunti di riflessione su strumenti e innovazioni dei modelli organizzativi e relazionali nelle Amministrazioni Pubbliche (ma non solo) a seguito del profondo cambiamento indotto dall’adozione del lavoro Agile.

Modelli personalizzati e strumenti tecnologici adeguati quali:

  • monitoraggio e misurazione dei risultati;
  • metodi per la gestione dei processi e dei carichi di lavoro;
  • strumenti operativi per la gestione dei suddetti modelli

possono, infatti, fornire un valido aiuto per un’idonea gestione e pianificazione delle attività di un ente o un’organizzazione, oltre che garantire una maggiore produttività.

 


Gli obiettivi del webinar


L’intervento del Dott. Bruno Carapella (di Fleurs International S.r.l. e Università degli Studi di Bari Aldo Moro) ha sottolineato come per sostenere una modalità di lavoro realmente “veloce ed intelligente” si deve superare il modello in cui ogni dipendente debba render conto esclusivamente delle ore lavorate, ma si deve valutare anche il risultato ottenuto dal suo lavoro.

I professori Riccardo Giovannetti e Luigi Bottone (di R-group e LIUC, Università Carlo Cattaneo), tenendo conto di come le misure adottate per l’emergenza sanitaria in corso possono essere spunto per una più permanente adozione del lavoro agile, hanno parlato delle potenzialità dei metodi di analisi dei processi e dei carichi di lavoro applicati alle forme di smart working.

Risulta quindi determinante, per ogni ente e organizzazione, saper:

  • organizzare i servizi in processi, fasi, attività e assegnare i compiti al personale;
  • misurare l’impiego del personale sulle attività;
  • misurare input e output di ogni attività e processo
  • distribuire equamente le attività in base ai carichi di lavoro, favorendo una più corretta pianificazione delle “risorse”.

 


Gzoom Anticorruzione: flessibilità e Valore


Affinché tutto questo sia realizzabile sarà necessario che enti e Organizzazioni si affidino ad opportuni sistemi informatici di supporto.

Stefano Benfenati e Domenico Miglietta, di Maps, hanno dunque raccontato di come il Prodotto Gzoom sia in grado di integrare modelli di misurazione dell’efficienza (analisi dei volumi di output, analisi dei carichi di lavoro per output/processo) con quelli di misurazione dell’efficacia (qualità dei servizi erogati, raggiungimento di obiettivi di miglioramento).

Gzoom è in tal modo in grado di fornire alle organizzazioni un utile strumento per cogliere al meglio le opportunità dello Smart Working diffuso.

Il lavoro in Smart Working rappresenta dunque una fantastica opportunità ma, oltre a nuove competenze organizzative, richiede anche strumenti adeguati per una efficace pianificazione delle attività: e il prodotto Gzoom rappresenta la soluzione adattabile ad ogni circostanza.


Volete conoscere meglio il prodotto, creato e costantemente implementato dalla squadra di esperti di Maps Group?

Visitate il sito: https://gzoom.mapsgroup.it/

Vuoi provare direttamente le funzionalità di Gzoom? Richiedi una demo!

DEMO