GZOOM per la gestione dell’anticorruzione all’Agenzia Spaziale Italiana

Un nuovo cliente consolida la presenza di GZOOM nel mercato della Pubblica Amministrazione Centrale: dopo il Ministero delle Politiche Agricole e ISMEA (l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare), è la volta dell’Agenzia Spaziale Italiana che utilizzerà il modulo ‘GZOOM Anticorruzione’ per la gestione del rischio corruttivo.


L’Agenzia Spaziale Italiana in breve


Ente pubblico nazionale, vigilato dal Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca, l’Agenzia Spaziale Italiana (A.S.I.) nasce nel 1988, per affermarsi – in soli due decenni – come uno dei più importanti centri di innovazione e ricerca nei settori della scienza spaziale, delle tecnologie satellitari e dello sviluppo di mezzi per raggiungere ed esplorare il cosmo.

L’attività dell’A.S.I ha contribuito a ricostruire i primi istanti di vita dell’Universo e fornire strumenti scientifici che hanno viaggiato con le sonde alla scoperta dei segreti di Marte, Giove e Saturno.

Uno dei tanti fiori all’occhiello dell’A.S.I. è senza dubbio la Stazione Sperimentale Internazionale (ISS), il primo avamposto umano in orbita nello spazio. Può essere considerata come la maggiore opera ingegneristica realizzata dall’uomo e per la quale l’Italia ha fornito un contributo fondamentale. Visibile a occhio nudo da terra, ed estesa quanto un campo da calcio, l’ISS pesa 450 tonnellate e ruota intorno al pianeta a 28.000 km all’ora, impiegando 90 minuti per un’orbita completa.

Dati e performance notevoli, che l’A.S.I cercherà di mostrare anche nella controllo del rischio corruttivo per una garantire una maggior trasparenza nella gestione degli aspetti normativi.

 


La gestione del rischio corruttivo


Il modello di gestione del rischio corruttivo adottato da GZOOM prevede di mappare i processi rispetto alle aree di rischio individuate dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, dettagliandoli poi in Fasi ed Attività. Grazie al catalogo dei rischi proposto da GZOOM, vengono identificati i rischi corruttivi e le possibili cause.

Inoltre, con il modulo GZOOM Anticorruzione, A.S.I. potrà:

  • mappare tutti i processi amministrativi, specificandone fasi, attività e responsabilità;
  • calcolare il rischio di molteplici processi organizzativi e aggiornare continuamente il livello di rischio degli stessi;
  • adottare misure specifiche di segnalazione e protezione
  • produrre il Piano Triennale di Prevenzione alla Corruzione e della Trasparenza (P.T.P.C.T.)

A.S.I. sarà quindi in grado di gestire in modo efficace gli aspetti della normativa sulla prevenzione alla corruzione ed effettuare periodicamente monitoraggi sulla corretta esecuzione delle attività di contenimento del rischio previste dalla legge, anche in adempimento agli obblighi di trasparenza.


GZOOM per sostenere la ricerca e le eccellenze


GZOOM aiuterà A.S.I. a:

  • proteggere il VALORE PUBBLICO creato dall’Amministrazione nella propria missione di ricerca, per curare e trattenere le eccellenze italiane;
  • contribuire, tramite il trasferimento di conoscenze, alla qualità della vita della comunità di riferimento (in termini economici, culturali e sociali).

A.S.I. potrà in tal modo divenire un’organizzazione sostenibile e acquisire un buon vantaggio competitivo, contribuendo maggiormente ad arricchire il substrato socio economico nel quale opera.


Volete conoscere meglio il prodotto, creato e costantemente implementato dalla squadra di esperti di Maps Group?

Visitate il sito: https://gzoom.mapsgroup.it/

Vuoi provare direttamente le funzionalità di Gzoom? Richiedi una demo!

DEMO

CREDITS IMMAGINI
Copertina:
ID Immagine: 79866236Diritto d'autore: Rabia Elif Aksoy
Nell'articolo:
ID Immagine: 31532855. Diritto d'autore: lculig