GDPR entro il 25 maggio. La soluzione completa.

Nuove norme GDPR. Dagli adempimenti alla gestione efficace della compliance.

Il nuovo regolamento UE per la riservatezza dei dati personali.
Entra in vigore il 25 maggio 2018, armonizza i requisiti sulla riservatezza dei dati nell’Unione Europea, e si chiama GDPR: General Data Protection Regulation.

Il GDPR stabilisce

  • norme sulla protezione delle persone fisiche riguardo al trattamento dei dati personali;
  • norme sulla circolazione di tali dati;
  • i trattamenti che i dati possono subire.

Il 25 maggio entra in vigore il GDPR.

Compila subito i campi sotto e scopri come adeguare la tua organizzazione alle nuove normative.

Nome *
Cognome *
Email *

Accetto la Privacy Policy sul trattamento dei dati personali per ricevere maggiori informazioni sul GDPR.

Chi deve adeguarsi e chi è il responsabile.
Il GDPR riguarda chi elabora dati e informazioni su persone fisiche. Si devono quindi adeguare Aziende, Ospedali, Aziende Sanitarie Locali, Assicurazioni, Banche, insegne della GDO… Tutti devono controllare come vengono utilizzate le informazioni riguardanti gli individui. I D.P.O. (Data Protection Officer) sono i responsabili.

Gzoom è un software sviluppato per consentire alle PA, alle aziende pubbliche e sanitarie di misurare le proprie performance in relazione agli obiettivi strategici pianificati.

Scopri i vantaggi del GDPR Gzoom


GDPR entro il 25 maggio: iniziare ora e arrivare in tempo.
Il termine entro cui corrispondere al GDPR è il 25 maggio 2018. Ciò impone un percorso di aggiornamento e assestamento che comprende

1. valutazione sulle modalità di protezione dei dati attualmente adottate;
2. identificazione di zone d’ombra e rischi correlati;
3. adozione di procedure di adeguamento efficaci.

La squadra di esperti Gzoom è pronta a installare e configurare con voi il modulo Privacy GDPR in breve tempo.

La soluzione tecnologica sviluppata da Maps Group, è già stata scelta da alcune delle più importanti aziende sanitarie italiane come l’AUSL di Ferrara e quella di Parma.
Maps Group è una delle software house più evolute nell’ambito dell’analisi e dell’interpretazione dei Big Data e collabora dal oltre dieci anni con grandi aziende private ed enti pubblici. 

Chiama subito lo 0521 052300


Meglio una soluzione più completa.
Il modulo GDPR è una componente della suite Gzoom che include moduli a supporto di altri argomenti di compliance come anticorruzione e trasparenza a formare una soluzione più completa che può dare più valore agli utilizzatori.

“Il GDPR deve essere visto più come una opportunità per migliorare il proprio modo di lavorare e per rendere più sicura la propria IT, più che non come l’ennesimo ‘male necessario’”.

– Prof. Giulio Destri, Università degli Studi di Parma


Modulo Privacy GDPR di Gzoom: si adatta ai casi più semplici e ai più complessi.
Il modulo Privacy GDPR è un perfetto strumento gestionale per l’analisi e la prevenzione dei rischi privacy perchè:

  • è agile;
  • all’avanguardia per organizzazione, poichè utilizza le più recenti e buone pratiche di gestione del rischio;
  • garantisce la massima flessibilità di adattamento a diversi contesti aziendali: dai più semplici (se i dati sono solo quelli dei dipendenti) ai più complessi come nel caso degli ospedali con enormi quantità di dati sensibili.

Mappare banche dati, controllare i trattamenti dei dati, gestire le informazioni.
Il modulo Privacy GDPR coinvolge Enti e Aziende nella mappatura e nell’analisi di tutti gli asset aziendali (banche dati, software, hardware) e nella verifica dei metodi di trattamento dei dati.

In questa fase:

  • si gettano le basi per la gestione delle informazioni sulle criticità della privacy;
  • si stabilisce la struttura organizzativa di responsabilità;
  • si individuano gli eventuali soggetti esterni responsabili di una quota del trattamento dati.

Gli asset sono analizzati dal punto di vista delle misure organizzative di gestione e, soprattutto, di sicurezza. Una mappatura più dettagliata rende più precisa, solida e documentata la successiva analisi dei trattamenti richiesta dalla normativa.


Il trattamento dei dati al centro di tutto.
La normativa GDPR richiede massima attenzione per i trattamenti dei dati, per questo il modulo PrivacyGDPR

  • identifica le attività che coinvolgono dati personali;
  • raccoglie trattamenti non riferiti a dati personali ma utili all’analisi di altri rischi come la cyber sicurezza che condivide molti punti con la privacy;
  • definisce una struttura organizzativa di responsabilità e traccia i dipendenti autorizzati al trattamento dei dati.


Analisi dei rischi e valutazione d’Impatto Privacy entro il 25 maggio.
Il sistema di GZoom aiuta gli utenti nella analisi dei rischi e valutazione d’impatto in quanto mette a disposizione un catalogo composto dall’elenco di rischi per la privacy e da quello delle possibili misure preventive.

Da qui nasce un Piano di Prevenzione che:

  • previene il rischio diminuendone la probabilità;
  • attenua il rischio riducendone l’impatto.

In più si può indicare come si intende controllare l’esecuzione di ogni misura associandola a indicatori specifici di monitoraggio dell’effettivo svolgimento delle attività.


Valutazione di Impatto Privacy (V.I.P.): quando è obbligatoria, quando è utile.
Tramite alcune domande il sistema suggerisce se è obbligatorio od opportuno svolgere la V.I.P., che è finalizzata a determinare se il livello di rischio del trattamento rispetto alla privacy è tale da richiedere una consultazione del garante della privacy per autorizzare il trattamento esaminato.

La V.I.P. è svolta dagli stessi soggetti che hanno compilato le informazioni del trattamento.


Il software per la gestione dei rischi e la squadra che lo configura su misura.
Insieme alla soluzione Gzoom viene messa a disposizione una squadra multidisciplinare (sia esperti del prodotto che consulenti della materia) che affianca le aziende lungo l’intero processo, dall’analisi del sistema esistente alla compliance finale.

Il team Maps Group dedicato al modulo GDPR di Gzoom

Stefano Benfenati
Governance, Performance e Accountability Business Unit Manager

Domenico Miglietta
Governance, Performance e Accountability Principal Consultant

Pietro Minicelli
Governance, Performance e Accountability Business Consultant

Manuele Andreani
Governance, Performance e Accountability Business Consultant

Anna Indolfi
Governance, Performance e Accountability Business Consultant


4 Vantaggi del GDPR Gzoom

1

Con il modulo PrivacyGDPR nella suite Gzoom ci si prepara alla gestione della privacy e alla Cyber-sicurezza europea.

Il modulo PrivacyGDPR supporta l’analisi dei rischi in ambito di privacy e cyber-sicurezza e può:

  • accelerare la conformità al regolamento GDPR, aiutando a gestire i rischi;
  • agevolare il monitoraggio dell’attuazione delle misure volte a migliorare la a sicurezza;
  • registrare gli audit e le attività formative in ambito privacy;
  • tracciare le violazioni dei dati in termini di privacy e cyber sicurezza.

2

Il modulo PrivacyGDPR della suite Gzoom consente una completa mappatura degli asset.

Grazie al modulo Privacy di GZoom è possibile:

  • identificare tutte le singole banche dati effettive (database, file elettronici, documenti cartacei);
  • trattare gli asset informatici hardware e software che usano o sono usati dalle banche dati identificate.

3

Costruire il Piano di Prevenzione dei Rischi e assicurarsi il monitoraggio.

Il sistema contiene un catalogo guida all’analisi di rischio ed alla definizione del l Piano di Prevenzione e permette di monitorarlo

  • sia con stati di avanzamento periodico delle misure scelte anche tramite indicatori;
  • sia con raccolta di informazioni e tracciamento delle eventuali violazioni.

4

Verso il controllo della sicurezza dei dati per guidare PA, partecipate, aziende ospedaliere/sanitarie.

Il modulo PrivacyGDPR sostiene con forza e chiarezza il controllo della sicurezza dei dati perché rivolge la propria attenzione più agli aspetti gestionali che ai soli adempimenti. Ogni anno propone:

  • l’aggiornamento del piano di prevenzione e l’eventuale revisione della valutazione dei rischi;
  • la tracciabilità delle modifiche apportate e la verifica dell’andamento dei rischi nel tempo.

Tutto ciò permette un miglioramento dei processi aziendali, del risk management e della sicurezza dei sistemi aziendali.


Il 25 maggio entra in vigore il GDPR.

Compila subito i campi sotto e scopri come adeguare la tua organizzazione alle nuove normative.

Nome *
Cognome *
Email *

Accetto la Privacy Policy sul trattamento dei dati personali per ricevere maggiori informazioni sul GDPR.